0532 771625
sede@chiaratisistemi.com

Contattaci per info & preventivi

Pratiche Privacy

PRATICHE ISPETTORATO DEL LAVORO E GARANTE PRIVACY

Sempre più spesso le aziende, ma la regola vale per qualsiasi attività con presenza di dipendenti, manifestano la volontà di installare telecamere di videosorveglianza nelle proprie strutture in seguito buoni e validi motivi: furti, reati, danneggiamenti, manomissioni di apparati e strumentazioni di lavoro.
Il titolare di un’azienda che vuole installare un sistema di videosorveglianza nella sua struttura, per non incorrere in sanzioni da parte del Garante per la protezione dei dati personali, deve rispettare una specifica procedura.

Obblighi Informativi verso l’Autorità
Prima di installare un Sistema di Videosorveglianza bisogna:
- Redigere un documento interno contenente i motivi dell’installazione "Relazione Videosorveglianza - Documentazione delle Scelte";
- Raggiungere un accordo con le rappresentanze sindacali aziendali se presenti;
- Ottenere l’autorizzazione dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro, in mancanza di accordo con le Rappresentanze Sindacali;
- Esporre l'informativa minima o cartello d'informativa indicante gli elementi dell’art.13 del Codice Privacy;
- Informare i clienti e i dipendenti della presenza di videocamere;
- Nominare l’incaricato alla videosorveglianza, di solito un dipendente, che possiederà la seconda password, indispensabile per accedere alle immagini di videosorveglianza registrate;
- Individuare in una planimetria la dislocazione delle telecamere, del videoregistatore e dei monitor;
- Installare le telecamere in modo tale da riprendere solamente le parti dei locali più esposti a rischo.

Documenti da Presentare
Per ottenere l’autorizzazione da parte dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro bisogna presentare:
- Istanza di autorizzazione compilata e firmata da legale rappresentante dell'azienda;
- Planimetria dei locali con segnate telecamere e angolazioni, postazioni fisse di lavoro, posizione del videoregistratore e monitor (in duplice copia con indicazione dei dati catastali);
- Fotocopia documento di riconoscimento del legale rappresentante dell’azienda;
- Accordo installazione impianto di videosorveglianza firmato dai dipendenti e dal Rappresentante dei Lavoratori;
- Dichiarazione sostitutiva di certificazione (art. 46 D.P.R. n.445 del 28/12/2000) relativa alle modalità di trattamento dei dati personali e tipo di apparecchiature da installare;
- Schede tecniche dell’impianto di videosorveglianza (indicazioni tecniche del materiale installato);
- 2 Marche da bollo da 16.00 euro.

Installazione Senza Autorizzazione
Il titolare dell’azienda che non rispetta la normativa in vigore incorre in sanzioni anche molto gravi. In ogni caso, dovrà mettersi in regola al più presto. Nel frattempo è tenuto a scollegare tutto l’impianto e a coprire le telecamere.

La CHIARATI SISTEMI Srl offre il servizio di consulenza e gestione per pratiche d’installazione delle telecamere e al Garante ella Privacy da depositare presso la Direzione Provinciale del Lavoro competente, in conformità all’art. 4 della Legge 20 maggio 1970 n.300 dello Statuto dei lavoratori.

Per ulteriori approfondimenti e per richiedere la pratica per installare un sistema di videosorveglianzanon non esitate a contattarci Tel. 0532-771625.


I nostri servizi

News recenti

Informativa estesa sull'uso dei cookies